Stai in contatto

'O Pinnolo

20 anni senza Pupella: ecco la sua “‘A bionda avvelenata”

Pubblicato

il

‘A bionda avvelenata

‘A sigaretta “mme fa male ‘o “ssaccio

ma c’aggia fa, si sulo ‘a essa tengo !

‘Ll’appiccio ‘a stuto ‘a jetto pò ‘a scamazzo

e dico: “sarraje ‘ll’urdema ca fummo”.

Ma pò me vene ‘na malincunia

io tengo tutto e dico: ” che me manca” !?

Salute, quacche sordo grazie a Dio,

ma allora che me manca, che me manca …

E’ essa ‘a bionda, ‘a bionda … avvelenata

e corro e ‘a cerco, e ‘appiccio ‘n’ata vota

e n’ata vota è essa c’ha vinciuto

è sempe ‘a stessa, comme ‘a gire e avuote

comme “ll’avuote e ‘a gire è sempe ‘a stessa

fummo che passa e cennere che resta.

Pupella Maggio


(La sigaretta mi fa male, lo so
ma cosa posso farci se ho soltanto lei?
L’accendo, la spengo, la butto poi la schiaccio
e le dico “sarai l’ultima che fumo!”
Ma poi mi viene la malinconia
e pur avendo tutto mi chiedo “Che mi manca?!”
Salute, qualche soldo grazie a Dio,
ma allora che mi manca, che mi manca…
È lei, la bionda, la bionda… avvelenata
e corro a cercarla, e l’accendo di nuovo
ed è di nuovo lei che ha vinto
è sempre la stessa come la giri e la volti,
come la volti e la giri è sempre la stessa
fumo che passa e cenere che resta…)

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.