Stai in contatto

Agroalimentare

COMPRA SUD / Gin dalla Puglia all’Olio d’Oliva: così si riscattano i territori del Sud

Pubblicato

il

Ettore Pacilli è un 40enne che da anni cerca di realizzare un gin all’olio d’oliva di Puglia. Con Valentina Delli Carri, barlady di 25 anni, e l’agronomo Pellegrino Riccio, 30 anni adesso pare che l’impresa sia riuscita e che stia riscuotendo un discreto successo. A riprova che il riscatto dei territori del sud non può che nascere al Sud. E che il “compra sud” è una filosofia di vita che va applicata con abnegazione (e non con fessissimi boicottaggi).

Pacilli ha raccontato a vari giornali locali che produrre alcol in Italia non è facile. Però nonostante gli intoppi burocratici alla fine il gin all’olio pugliese è nato. Una distilleria vicino Salerno gli produce l’alcool e il suo gruppo poi procede all’infusione e al filtraggio. Solo in un secondo momento c’è poi l’infusione all’olio d’oliva. Il risultato è “un gin trasparente, che sa di Mediterraneo”, e che ha convinto la Regione: Gin di Puglia risulta fra i vincitori di Pin, iniziativa delle Politiche giovanili che mira a stimolare progetti imprenditoriali innovativi.

La produzione è a Foggia, a breve sarà inaugurato un punto vendita a Troia: per il primo anno saranno prodotte mille bottiglie, da mettere in commercio nelle attività commerciali pugliesi, e non solo.

Oltre all’olio impreziosiscono questo gin nche il ginepro e il coriandolo foggiano oltre alle radici di liquerizia: tutto a km zero, tutto made in Puglia.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.