Stai in contatto

News

Dopo decenni di avvelenamento parte la bonifica della discarica Resit: “Trasformeremo quest’area in un parco urbano”

  NAPOLI, 27 LUGLIO – Sono finalmente partiti questa mattina i lavori di bonifica della discarica ex Resit, nel comune di Giuliano in Campania. Una vera e propria bomba ecologica nella quale durante gli anni 80 e 90 fu sversato ogni sorta di rifiuto industriale, compresi fanghi tossici, e che è stata recentemente oggetto di […]

Pubblicato

il

 

NAPOLI, 27 LUGLIO – Sono finalmente partiti questa mattina i lavori di bonifica della discarica ex Resit, nel comune di Giuliano in Campania. Una vera e propria bomba ecologica nella quale durante gli anni 80 e 90 fu sversato ogni sorta di rifiuto industriale, compresi fanghi tossici, e che è stata recentemente oggetto di studio del geologo Giovanni Balestri, autore dell’omonimo “rapporto”, per anni secretato, nel quale si denunciano le turpi commistioni tra camorra e imprenditoria del nord. Una relazione che ha fatto molto discutere e che ha portato al maxi processo attualmente ancora in corso di 38 imputati, accusati tra l’altro di disastro ambientale e avvelenamento delle falde acquifere.

Quest’oggi si è dunque voltato pagina e i lavori di bonifica promossi dalla Regione Campania dovrebbero durare un paio di anni con una spesa complessiva di 5 milioni di euro: “La messa in sicurezza utilizza materiale drenante e sarà installato un sistema di videosorveglianza.” Spiega il commissario alle bonifiche Mario De Biase. “Dopo decenni di devastazione firmata da intrecci tra poteri criminali e affari economici del Nord. Ora  noi invertiamo la tendenza di un Sud subalterno. Il nostro obiettivo è quello di trasformare quest’area in un parco urbano. Rilanciare la discarica più famigerata d’Italia in un motivo d’orgoglio della nostra regione. Stiamo lavorando su terreni inquinati fino a 25 metri nel sottosuolo, dopo decenni di svernamenti illeciti. I lavori dureranno anni, ma ce la faremo“.

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla tua città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.