Stai in contatto

News

Ischia. L’emittente francese Arte racconterà lo splendore dei giardini La Mortella

I giardini La Mortella sono stati scelti per una puntata di “Jardins d’ici et d’ailleurs”, il noto format televisivo francese che svela al pubblico piccoli, verdi angoli di paradiso in giro per l’Europa Ancora una volta arrivano dall’estero le giuste attenzioni verso lo straordinario patrimonio storico e naturalistico del nostro territorio. Questa volta è la […]

Pubblicato

il

I giardini La Mortella sono stati scelti per una puntata di “Jardins d’ici et d’ailleurs”, il noto format televisivo francese che svela al pubblico piccoli, verdi angoli di paradiso in giro per l’Europa

Ancora una volta arrivano dall’estero le giuste attenzioni verso lo straordinario patrimonio storico e naturalistico del nostro territorio. Questa volta è la Francia, attraverso l’emittente televisiva Arte, a interessarsi alla Campania, in particolar modo alla meravigliosa isola d’Ischia.

Ad Ischia infatti sono state girate le riprese di “Jardins d’ici et d’ailleurs“, il quale svela al pubblico i giardini più belli del mondo. Non poteva quindi mancare all’appello i giardini La Mortella, la meravigliosa oasi privata nata, a partire dal 1956, dalla ferma volontà di lady Susana Walton e dal talento di Russell Page, uno dei più grandi architetti del paesaggio del Novecento.

Ogni anno oltre 60 mila visitatori vengono rapiti dalla rigogliosa vegetazione raccolta nei ventimila metri quadrati dei Giardini, piccola gemma adagiata nel suggestivo bosco di Zaro.

Spiega infatti Teyssier, uno dei principali artefici della trasmissione: “Sono sempre più numerosi i turisti che si muovono in tutto il mondo alla ricerca della bellezza della natura e in particolare dei giardini privati. É a loro che si rivolge la nostra trasmissione, che racconta luoghi d’incanto come questo, promuovendo un turismo attento, raffinato ed ecosostenibile”.

Ci auguriamo che queste e altre simili iniziative possano contribuire alla riscoperta di tanti gioielli paesaggistici della nostra terra, incentivando anche quella tipologia di turismo decantata nell’osservazione dei giardini La Mortella.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.