Stai in contatto

Ambiente

D’ITALIA SI MUORE / Non solo Terra dei Fuochi: Nord ad alto rischio secondo il Ministero della salute

Pubblicato

il

inquinamento

L’Italia è un’enorme, estesa “Terra dei fuochi”.

Ci siamo spesso occupati dell’inquinamento e dei disastri ambientali in Campania, Puglia, Calabria, Abruzzo, Sicilia ed ogni altro angolo del Sud. Lo abbiamo fatto raccontandovi storie di resistenza, di lotta, di abusi e soprusi. Vi abbiamo raccontato la mal’aria di terre lombarde e venete, di quelli che lanciano campagne pubblicitarie del tipo :”solo qui, solo Pomì”.

Ora vogliamo condividere con voi le inquietanti pubblicazioni del Ministero della Salute, secondo cui l’Italia è, da Nord a Sud, terra di morte.

Qui potete leggere le pubblicazioni direttamente dal sito del Ministero.

L’argomento centrale sono le quarantotto aree inquinate, da Nord a Sud, oltre ogni limite consentito. Una stima di almeno SEI MILIONI di persone esposte a rischio di malattie letali. Si va dalle neoplasie alle malattie neurologiche; da quelle nefrologiche a quelle cardio-circolatorie.

Date un’occhiata al link che abbiamo allegato per scoprire se anche voi vivete in uno dei 44 lager silenziosi.

E, intanto, si continuano ad attendere bonifiche, mentre le persone muoiono come formiche. Al di là del chiacchiericcio politichese, nessuna azione concreta intrapresa finora, in Campania, nella cosiddetta “Terra dei fuochi”, come in qualunque altro posto.

Lombardia, Piemonte, Toscana, Lazio, Emilia Romagna le regioni maggiormente inquinate.

Ma anche il nostro Sud è messo piuttosto male.

Noi lo diciamo da tempo: d’Italia si muore.

Drusiana Vetrano

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.