Stai in contatto

Identità

LIBRI DA BRUCIARE / “Al Sud vivevano in grotte e avevano la pellagra”: bugie edite da Mondadori

Pubblicato

il

10866104_10203658578967915_1224587543041564992_o

Continua la rassegna di segnalazioni di libri di testo per scuole medie e superiori in cui si insegnano ai ragazzi i primi rudimenti di pregiudizio, con analisi troppo spesso superficiali e giudizi di valore discutibili perchè fin troppo approssimativi.

La scorsa settimana abbiamo raccontato le prese di distanza (a seguito della denuncia della lista civica campana MO!) di una casa editrice dal proprio libro di testo e la rottura della collaborazione con gli autori. Oggi giunge un’altra segnalazione. Il testo, secondo quanto riferito, è Spazio Storia, edito anche in questo caso dalla Mondadori.

Non può che far sorridere, non si può far altro del resto, soffermandosi su affermazioni come quella delle “popolazioni meridionali” superstiziose, che credevano indiscutibilmente ai sacerdoti e che…vivevano nelle caverne (sic!) in condizioni primitive. Certo i contadini meridionali nel diciannovesimo secolo forse non se la passavano proprio benissimo, lì come altrove in Italia, ma la generalizzazione appare fin troppo leggera e superficiale presentata in questo modo, nella narrazione e nell’ immagine (orde di contadini “terroni” pronti a rubare ed uccidere) che può suscitare nel lettore. Per quanto riguarda il fatto che si ammalassero di pellagra è più vero che, purtroppo, accadesse ai contadini veneti, come attestano le fonti storiche.

Ecco una immagine del testo:

Schermata del 2015-03-18 17:32:50

Il Lazzaro

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.