Stai in contatto

Identità

TRADIZIONI IDENTITARIE / I fuochi a mare di Sant’Anna al Castello Aragonese di Ischia

Pubblicato

il

Le identità che si incrociano: stasera in occasione della tradizionale festa di Sant’Anna a Ischia, sotto il castello Aragonese e in occasione del cinquantenario della morte di Antonio De Curtis, in arte Totò, ci sarà una gara di barche di quattro barche che si ispireranno all’arte del Principe della risata: Totò e il cinema per l’associazione Actus Tragicus, Totò e la musica per l’associazione Pro Perrone, Totò e la poesia per l’associazione Largo dei Naviganti, Totò e la maschera per l’associazione Pro Loco Lacco Ameno.

Madrina della serata sarà Elena De Curtis, nipote di Totò mentre spetterà ad una giuria qualificata ad assegnare il premio alla barca più bella. Confermati anche gli altri premi, radicati nell’ultradecennale storia dell’evento: il premio Nerone, il premio Funiciello, il premio Andrea Di Massa e il premio Domenico Di Meglio.

Gruppi musicali e deejay negli angoli più caratteristici, degustazioni di prodotti tipici, shopping e animazione per bambini. Con il contributo dell’associazione Borgo di Ischia Ponte, il divertimento sarà assicurato nella lunga vigilia della Festa. Le foto storiche della Festa e i bozzetti delle barche allegoriche in gara, sono esposti invece a Palazzo Lauro alle 19.00 di domenica 23 luglio.

Guarderanno dall’alto, dalle finestre degli antichi palazzi del Borgo di Celsa, sintetizzando il tema generale della Festa vi sono tre sculture dell’architetto, designer e artista Riccardo Dalisi, omaggio al grande De Curtis e alla marionetta più amata del mondo occidentale,

Ma stavolta per il Vento la serata e’ rinviata a lunedi quando come di consueto avrà luogo la sfilata delle barche allegoriche con inizio alle ore 21,00. La conduzione della serata è affidata al duo Gigi e Ross, celebre in particolare per “Made in Sud”. Fiorenza Calogero, apprezzata interprete di canto popolare, impreziosirà lo spettacolo con le sue performance, Davide Scognamiglio curerà il disegno luci, di Aurora Cecchi e Luigi Mennella le letture che accompagneranno la sfilata, che precede – com’è tradizione – lo spettacolo dell’incendio simulato del Castello e i fuochi piromusicali.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.