Stai in contatto

News

“Il risveglio della Magna Grecia”, tutto pronto per la Lampadoforia

NAPOLI, 13 AGOSTO – La Lampadoforia non è solo una rievocazione storica, e neppure può essere ricondotta a una semplice festa o ad un momento di mera aggregazione. La Lampadoforia è uno strumento sociale, un pungolo antichissimo, ancestrale e affilato riesumato con l’intento di risvegliare e di stuzzicare quella identità, quella consapevolezza e quel senso di […]

Pubblicato

il

NAPOLI, 13 AGOSTO – La Lampadoforia non è solo una rievocazione storica, e neppure può essere ricondotta a una semplice festa o ad un momento di mera aggregazione. La Lampadoforia è uno strumento sociale, un pungolo antichissimo, ancestrale e affilato riesumato con l’intento di risvegliare e di stuzzicare quella identità, quella consapevolezza e quel senso di appartenenza che troppo spesso latita dalle nostre parti. La Lampadoforia è un mezzo potentissimo perché capace di metterci faccia a faccia con il nostro passato, di capire realmente chi siamo e da dove proveniamo. Prima di Neapolis era Parthenope, un porticciolo abbarbicato sulle pendici del Monte Echia, tra Megaride e Pizzofalcone, fondato là dove fu eretta la tomba della Sirena ingannata da Ulisse. E i Greci di Napoli continuarono a lungo ad onorare la prima protettrice di Napoli, offrendole sacrifici e istituendo una gara con le fiaccole in suo onore e alla quale partecipava l’intera città. Un culto antichissimo, dunque, vecchio venticinque secoli, e riproposto tra i vicoli di Napoli per il terzo anno consecutivo con l’intento di cementificare un’identità millenaria che oggi rappresenta un vero e proprio unicum nel panorama continentale.

PROGRAMMA:

  • venerdì 31 agosto ore 10:10, Mura greche di piazza Bellini, “un giorno a Neapolis” visita guidata con Enzo Di Paoli;
  • Venerdì 31 agosto, mura greche di Piazza Calenda a Forcella: Onore al Maestro Pitagora e Lampadoforia breve nel rione Forcella. Percorso: piazza Calenda “cippo di Forcella”, Via Forcella, Via Giudecca Vecchia, Vico Zuroli, via Tribunali, Vico Scassacocchi, Via Forcella e ritorno a piazza Calenda;
  • Venerdì 31 agosto, ore 19, Circolo Ufficiali della Marina Militare, via Cesario Console: le Lampadodromie e la Lampadoforia, saluti della Federazione delle Comunità e Fratellanze Elleniche, incontro con Fiammetta Miele di Amartea e conferenza di presentazione con Saverio De Florio;
  • venerdì 31 agosto, ore 20:30 Basilica Reale Pontificia di San Francesco di Paola: concerto di Musica greca antica;
  • sabato 1° settembre Acropoli di Cuma (Bacoli) ore 15:00 “Viaggio nel Mito”, visita guidata con Enzo Di Paoli (appuntamento presso la biglietteria del Sito Archeologico);
  • sabato 1° settembre, Acropoli di Cuma (Bacoli) ore 17 accensione della Fiaccola Delle Olimpiadi di Atene 2004;
  • sabato 1° settembre, ore 17, piazza Plebiscito altezza palazzo Salerno, animazioni in abiti ed armature greco-arcaiche;
  • sabato 1° settembre ore 19, largo Sermoneta a Mergellina, partenza della Corsa Lampadoforia. Percorso: largo Sermoneta, via Caracciolo, via Partenope, via Nazario Sauro, via Cesario Console, piazza Plebiscito (giro piazza), Via Cesario Console, via Santa Lucia, Via Partenope;
  • sabato 1° Settembre ore 19 piazza Plebiscito, Palazzo Salerno partenza del Grande corteo storico in costume greco antico. Percorso: piazza plebiscito, via Cesario Console, via Santa Lucia, via Partenope. Durante il percorso teatralizzazione del Mito della Sirena Parthenope e del Fiume Sebeto;
  • domenica 2 settembre, complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, ore 10 convegno “il Risveglio della Magna Grecia” a cura della Società Filellenica Italiana e della Comunità Ellenica di Napoli.

Il programma è suscettibile di modifiche.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.