Stai in contatto

Lezioni di napoletano

IMPARIAMO LA NOSTRA LINGUA / Enzo Carro, nona lezione di Ortografia Napoletana: Le semivocali.

Pubblicato

il

La lezione di oggi tratterà delle semivocali, suoni a metà strada tra vocale e consonante. Trascritte nell’alfabeto fonetico internazionale come [j] e [w], si trovano in italiano nei dittonghi (es. ieri = jeri, uomo = womo). In napoletano una differente evoluzione dal latino ha prodotto una presenza più massiccia di semivocali: es. jennero per genero, jammero per gambero. Questi suoni, che nella grafia italiana non vengono distinti dalle vocali i e u, vengono trattati diversamente nella grafia napoletana. Quest’ultima, infatti, si distingue dalla grafia italiana, tra le altre cose, proprio per la presenza della j, che,  in quanto tratto distintivo, viene custodita orgogliosamente dai cultori della lingua napoletana.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.