Stai in contatto

Uncategorized

‘A Puisia della domenica dell’associazione culturale no profit “Poesie Metropolitane” oggi in compagnia di Antonio Farina

Pubblicato

il

La domenica è Puisia! Ogni settimana diamo voce a un nostro associato e un suo componimento in napoletano. Buona lettura con i versi di Antonio Farina

Antonio Farina nasce a Napoli il 20/05/1966. Imprenditore Settore Servizi Informatici, fiero e orgoglioso dell’essere Napoletano, scrive poesie solo in lingua Napoletana.
Ha partecipato ad alcuni concorsi Nazionali di Aletti editore, con la soddisfazione di essere l’unico poeta ad essere inserito nelle raccolte nazionali con poesie in vernacolo.

‘A luna cchiù bbella

Tu dice ca i’ pe tte song’ ‘o sole, ch’aggìo purtàto na lùce nova dint’â vita toia.

Invece, tu, pe mme sî bella comme ‘a luna chiéna ‘ncoppo ô mare.

Quanti vvote simmo rimaste sule ‘nziéme, che ddesiderio ‘e te…

Ma t’aggìo sempe rispettata, pure si pe mme sî ccalamita.

Nun t’aggio maie vuluta spurcà cu ‘e mmane meie.

I’ te facesse scurdà ‘e mumente bbrutte, ‘e chill’ammore senza sapore, ca t’ingiuria, addò tuórne sempe.

E nnun capisco pecchè?

Ma si è overo ca pure tu siénte nu bbrivido, na scossa, vivimmancella ‘sta favula.

Lassa stà chello che ddice ‘a ggènte, che ppònno capì?!

Ma tu dìmme, si ll’ammore nunn è emozione?! Allora che d’è?!

Tu hê ‘a sapè ca pe tte tengo sulo parole doce.

Pecchè tu sî ‘a luna cchiù bbella d’ ‘e tramonte miéie.

AF Tutti Diritti Riservati Antonio Farina

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.