Stai in contatto

Rubriche

‘A Puisia, la rubrica poetica di Poesie Metropolitane che valorizza il napoletano attraverso la poesia

Pubblicato

il

Buona domenica con ‘A Puisia. Ogni domenica un nuovo appuntamento con un poeta dell’Associazione culturale Poesie Metropolitane e una sua poesia in vernacolo.

Buona lettura con Assunta Sperino.

Assunta Sperino, nasce a Napoli il 22 novembre del ’76, inizia a scrivere da ragazzina senza mai smettere. Diplomata all’istituto magistrale, si iscrive alla facoltà di Sociologia.
Solo nel 2018 decide di pubblicare i suoi testi con la C. Editrice Pagine, facendo parte di varie silloge.

Fa parte della nova “Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei” dell’Aletti Editore. Vince una targa al merito al Premio Alda Merini nel 2018 e nel 2019 al concorso internazionale Festa dei Popoli. Collabora con l’Associazione Poesie Metropolitane.

CHIST’ANNO NUNN’ È PPASCA

Chist’anno nunn’ è Ppasca, 

Cristo nunn’ è rrisorto. 

Pecché avessa vivere

cu ttutta chesta morte? 

Ha visto troppo sango

‘e ggente senza colpe, 

criature mParaviso

ne so’ sagliute troppe!

Pur’Isso se n’ è accorto

ca nun serve  ‘a paciénza, 

ca ‘e bbombe nun se fermano 

sultanto cu ‘a speranza

e ll’ egoismo umano

appesantisce  ‘a croce 

‘e chi vò ‘a chesta vita

sulo nu poco ‘e pace! 

Isso che sta llà ‘ncoppa

e vvede tutto chesto, 

pecché avessa scennere, 

pecché avessa fa festa? 

Cristo nun pò rrisorgere, 

nun pò tturnà a ccampà, 

‘sta vota nun ‘nce credo

ca ce pò pperdunà!

Assunta Sperino 

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.