Stai in contatto

NapoliCapitale

L’ANTEPRIMA / Nasce Vigilium, l’innovativo sistema di sorveglianza di piazza Garibaldi

Pubblicato

il

Vigilium videosorveglianza Napoli

Basta farsi una passeggiata per piazza Garibaldi, e attraversare il suo chiassoso cantiere itinerante, per leggere sui volti dei passanti le perplessità relative al futuro di una porzione di città che sembra finalmente risorgere dalle proprie ceneri. Quanto tempo passerà – sembrano domandarsi quei volti assorti nel guardare gli operai a lavoro – prima che la nuova piazza precipiti nel degrado che ancora attanaglia l’area a ridosso della stazione centrale? Una domanda legittima e istintiva che di certo sarà risuonata più volte anche nelle stanze di palazzo San Giacomo, soprattutto con l’approssimarsi della consegna del cantiere, prevista per il prossimo luglio in occasione delle attesissime Universiadi napoletane.

Il progetto Vigilium

La soluzione al quesito adottata dall’amministrazione comunale è contenuta nel progetto Vigilium. L’esigenza di dover garantire la sicurezza pubblica e di salvaguardare l’incolumità dei cittadini in una piazza tanto vasta e complessa è stata affrontata attraverso la progettazione e lo sviluppo di un innovativo sistema di sorveglianza che sarà realizzato grazie a una fitta rete di videocamere mobili e al coinvolgimento attivo – attraverso l’utilizzo di un’apposita app – di 100 utenti selezionati e di 100 commercianti della zona che avranno il compito di segnalare gli illeciti e le situazioni di degrado che interessano l’area a ridosso della stazione ferroviaria. Si tratta di uno strumento innovativo per il contrasto agli illeciti urbani che permetterà un controllo capillare sul territorio e una migliore allocazione delle risorse. L’obiettivo di Vigilium – in sostanza – è la creazione di una mappa di rischio predittiva dei flussi di crimine e di devianza e una mappa descrittiva delle percezione di sicurezza dei cittadini che consentirà di definire le zone di criticità sul territorio e di comprendere le dimensioni reali dei fenomeni criminali e le relative cause.

Piazza Garibaldi come il Grande Fratello

Piazza Garibaldi sarà dunque costellata da una rete di strumenti di videosorveglianza intelligenti in grado di effettuare analisi del flusso di dati raccolti e di inviare alert su situazioni sospette ed eventi critici. Il progetto Vigilium è composto da un applicativo web (situato in una centrale operativa già individuata nella piazza), che riceve ed elabora le informazioni, e da un sistema di ben 36 telecamere capaci di raccogliere dati legati agli illeciti grazie all’uso di sofisticate tecnologie di video analisi. La tecnologia del sistema di videosorveglianza è stata sviluppata da Bosch e permetterà la rilevazione di determinati eventi sospetti e i comportamenti di oggetti e persone: in base a quanto registrato dalle telecamere il sistema è in grado di generare degli alert che saranno gestiti in tempo reale dalle forze dell’ordine.

Le videocamere di sorveglianza saranno installate nelle prossime settimane in tutto il perimetro di piazza Garibaldi e nel quartiere Vasto, dove – come è noto – insistono diversi problemi di ordine pubblico. Il progetto Vigilium si pone come deterrente necessario per un territorio attraversato ogni giorno da centinaia di turisti e che, stretto tra la stazione e il centro storico, ha nella ricezione di questi flussi la sua vocazione naturale.

Antonio Corradini

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.